RELAZIONE BDSL GRIGNA – AGGIORNAMENTO A Settembre 2008

Di Marzio Merazzi

E’ continuato senza sosta anche nel 2008 il lavoro di inserimento di nuovi dati, grazie all’ottimo lavoro svolto dai gruppi del Progetto In Grigna che mi hanno sempre fornito le novità in tempi brevissimi.

Al momento Settembre 2008 sono inserite nel progetto chiamato Grigna.mak 281 grotte per un totale di 39.087 m.

Per quanto riguarda le novità principali del 2008 da segnalare:

1. Importanti prosecuzioni nel Complesso dell’Alto Releccio, sviluppo 12.762 m e profondità 1.200 m. In particolare sono terminate le esplorazione nell’Abisso Kinder Brioschi e nell’Abisso Pingu , parallelamente si è proceduto al completo disarmo delle due cavità e al riarmo di W le Donne.
Il riarmo di W le Donne per il momento ha fruttato circa 260 m di nuovi rami, inoltre si sta procedendo alla realizzazione di un nuovo rilievo fermo per ora nelle parte iniziali.

2. Topino e le Giostre ha raggiunto uno sviluppo di 1.866 m per una profondità di 430 m senza collegarsi per ora con il Complesso dell’’Alto Releccio.

3. A Mamalia l’esplorazione di nuovi rami, porta lo sviluppo della cavità a 1.500 m per una profondità di 151 m.

4. Nuova prosecuzione alla 1586 Lo/Lc Voragine di oltre 40 m Presso l’ometto del Bregai, la profondità raggiunta è di 291 m, per uno sviluppo di 723 m, con un pozzo interno di 152 m. L’Abisso continua ed è molto probabile la giunzione con il vicino Abisso Poltergaist.

5. Completata l’esplorazione della 1661 Lo/Lc Abisso dello Speleo Salmonato -176 m.

6. Altre novità:Moncodeno (Bregai, Zucchi del Nevaio): Completata l’esplorazione della 1867Lo/lc Abisso Viakal -89 m
Sono state revisionate diverse cavità di cui mancava il rilievo e in alcune di esse sono state reperite brevi prosecuzioni.
Rifugio Bietti e dintorni.
Proseguono i lavori all’Abisso Orione, al momento la grotta è stata ritopografata fino a -636 m ed è ormai ad un passo dalle giunzione con le gallerie del campo base di W le Donne. Inoltre sono stati rilevati diversi rami laterali nella prima parte. Lo sviluppo raggiunge i 2280 m.

Sono state inserite nel progetto diverse cavità minori situate nelle zone marginali del massiccio (dintorni del Rifugio Bietti, Pizzo della Pieve, Porta di Prada, Valle dei Mulini , Lavine, Forra del Torrente Esino).

Riguardo alle importanti novità in zona Bregai e Zucchi del Nevaio, sarebbe molto importante riprendere in considerazione i principali abissi in questi settori di cui si hanno dati parziali e in alcuni casi rilievi incompleti.

I dati relativi al 2008 sono stati forniti da: Andrea Maconi (GGM), M. Merazzi, A. Premazzi, L. Aimar, M. Corvi (SCE) D. Bassani (ASC) S. Ghidelli e G. Ghidoni (GGBA).

Il Curatore dell’Area Grigna

Marzio Merazzi

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...