Workshop “Storia geologica delle Prealpi Lombarde” Parco Monte Barro – 24/25 Maggio 2014

Le grotte e i sistemi carsici che si sviluppano all’interno di una montagna non sono, come forse spesso si è tentati di considerarli a prima vista, degli elementi a se stanti, isolati e disgiunti dalla superficie, e, soprattutto, non sono eterni ed immutabili.

Grotta delle Taccole- Grigna Settentrionale (foto Andrea Maconi)

Grotta delle Taccole- Grigna Settentrionale (foto Andrea Maconi)

Sono, invece, elementi che, insieme con le forme superficiali, concorrono a formare e a caratterizzare il paesaggio di una montagna, paesaggio di cui costituiscono la parte sotterranea e “interna”, quella visibile sono agli speleologi, ma che, come il paesaggio di superficie, si modifica, si evolve, si trasforma continuamente grazie ai processi che incessantemente lo modellano, creando forme sempre nuove,  erodendo, trasportando e depositando materiale, ostruendo passaggi e riaprendone di nuovi, cambiando i percorsi delle acque, attivando o fossilizzando gallerie e sorgenti.

 

Per capire la storia e l’evoluzione delle grotte, quindi, è necessario conoscere la storia e l’evoluzione della geologia e del paesaggio, dalla formazione delle rocce che, con diverso grado di carsificabilità, influenzano la genesi e la presenza di grotte e sistemi carsici, all’assetto delle strutture geologiche, che determinano la geometria e la distribuzione nello spazio dei sistemi, fino al modelllamento del rilievo superficiale, che modifica continuamente l’estensione delle zone di assorbimento, la posizione delle sorgenti, i dislivelli che l’acqua percorre, che taglia, erode, interrompe i sistemi carsici, scoperchia grotte e crea nuovi ingressi, che riempie le cavità di depositi che, a volte sono, a loro volta, veri e propri archivi di dati del passato.

Il Lago di Como visto dal Bucone di Tremezzo (foto Alfredo Bini)

Il Lago di Como visto dal Bucone di Tremezzo (foto Alfredo Bini)

Nelle Prealpi Lombarde si trovano circa 4100 delle 4200 grotte lombarde, e conoscerne la geologia e l’evoluzione morfologica e climatica permetterà di capire meglio le grotte lombarde, non solo per soddisfare curiosità scientifiche, ma anche per scopi esplorativi: chi di noi speleologi lombardi, infatti, non si è mai domandato se il percorso delle acque sotterranee di una grotta sia sempre stato quello che osserviamo, o cosa ci possa essere sotto a una spessa coltre di sedimenti che chiudono una galleria, o se una grotta che sbuca in parete non possa continuare dall’altra parte della valle, dove siano le misteriose e fantomatiche sorgenti sotto al livello dei grandi laghi prealpini?

Proprio per questo la Federazione Speleologica Lombarda, in collaborazione con l’OTTO Lombardia CAI per la Speleologia, la Commissione Nazionale Scuole di Speleologia SSI e il Gruppo Grotte Saronno CAI-SSI, organizza il Workshop

“STORIA GEOLOGICA DELLE PREALPI LOMBARDE: l’evoluzione delle montagne per capire le grotte”

Il workshop, che si terrà i prossimi 24 e 25 maggio a Galbiate, presso l’Ostello Parco Monte Barro (www.ostelloparcobarro.it) e sarà valido per l’aggiornamento degli I.S.S. CAI e degli IT/AI della CNSS-SSI, sarà strutturato con una serie di lezioni sulla geologia delle prealpi, il sabato, e due escursioni (sulla vetta del M. Barro e all’Alpe del Vicerè) la domenica.

Come sempre priorità verrà data ad un membro di ogni gruppo, per avere la massima rappresentanza dei gruppi lombardi aderenti alla FSLo e, a seguire all’ordine di preiscrizione. La quota di iscrizione sarà pari a 55,00 €.

Dal link seguente è possibile scaricare la locandina del corso, che contiene il programma di dettaglio, il modulo di iscrizione e tutti gli altri dettagli utili alla partecipazione: Volantino_workshop GEO 2014 (.pdf 120Kb).

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...