Una partecipazione lombarda al Congresso internazionale SOS Proteus

Nel giorni 20/21/22 Maggio si è tenuto a Trieste la quarta edizione del congresso internazionale SOS Proteus durante il quale la Dott.ssa Barzaghi, ricercatrice di UNIMI e socia di Speleo Club CAI Erba, ha presentato uno studio sulla morfologia cefalica del proteo.

I risultati esposti evidenziano una differenza nella morfologia del capo dei protei trovati in ambiente esterno rispetto agli animali campionati in grotta.

I protei di grotta hanno un muso più allungato rispetto a quelli di sorgente, che hanno un capo più corto e largo all’altezza della regione parietale.

Questa differenza potrebbe essere dovuta ad una sorta di adattamento all’ambiente esterno; i protei che che si trovano in sorgente potrebbero aver evoluto una struttura della bocca differente in funzione del fatto di doversi alimentare con prede differenti rispetto a quelle che si trovano in grotta. 

Quello presentato è uno studio preliminare che sarà in futuro allargato con altri dati riferiti alle differenze del colore e della melanina delle 2 popolazioni e irrobustito da analisi genetiche per evidenziarne la diversità anche a livello del DNA.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...