Commissione Scientifica


CommissioneLogo

LA COMMISSIONE SCIENTIFICA DELLA FEDERAZIONE SPELEOLOGICA LOMBARDA

 Che cos’è?

Approvata durante l’assemblea di ottobre 2012, all’inizio del 2013 ha finalmente preso avvio l’attività della Commissione Scientifica della Federazione Speleologica Lombarda.

La CS si configura come un gruppo di lavoro all’interno della Federazione, con molteplici scopi.

Si occupa, in generale, di tutte le tematiche scientifiche e di ricerca che riguardano le grotte e la speleologia lombarde.

 Commissione1  Commissione2
Misure geologiche al Buco delle Volpe (Cernobbio, CO) (foto Mauro Inglese) Misure di conducibilità elettrica al sifone del Bus de la Niccolina (Pian del Tivano, CO) (foto Mauro Inglese)

Di cosa si occupa?

Tra i diversi compiti della CS vi sono quindi:

–          organizzare, assistere e coadiuvare progetti di ricerca proposti sia dai gruppi aderenti alla Federazione e patrocinati dalla FSLo, sia nati direttamente all’interno della Commissione stessa. I campi di ricerca e di studio possono toccare tutte le possibili tematiche scientifiche, dalla geologia/idrogeologia, alla meteorologia, paleontologia, chimica delle acque e geochimica, biologia, glaciospeleologia, ecc…, come pure temi di cartografia e topografia, in funzione delle competenze e degli interessi di chi propone i progetti.

 Commissione3 Test di tracciamento al Ghiacciaio del Morteratsch (CH): preparazione dei fluorimetri (foto Mauro Inglese)

Per questo all’interno della CS vengono di volta in volta istituiti gruppi di lavoro che si occupano di seguire nei dettagli specifici progetti o lavori in corso. Ogni gruppo di lavoro ha uno o più responsabili, che fanno da referenti per chiunque voglia partecipare o contribuire al lavoro. I gruppi di lavoro e i relativi progetti attualmente in corso, o in fase di prossima partenza, sono descritti nelle sottosezioni “Progetti” della CS, dove è possibile anche trovare i nomi dei referenti ai quali rivolgersi in caso di interesse;

–          mantenere aggiornate la banche date del progetto con Regione Lombardia “Osservatorio delle Aree carsiche Lombarde”, curando quindi l’interfaccia e l’allineamento con la banca dati del Catasto Regionale Lombardo e la Banca Dati Speleologica Lombarda e inserendo periodicamente aggiornamenti e arricchimenti su grotte, sorgenti, aree carsiche e direzioni di drenaggio. Per questo si auspica una collaborazione fattiva dei gruppi e degli speleologi lombardi, con una comunicazione tempestiva di nuovi dati e nuove esplorazioni;

 Commissione4 Le grotte e le formazioni carsificabili lombarde: l’aggiornamento della banca data è fondamentale per mantenere i dati al passo con le sempre nuove scoperte ed esplorazioni!

–          seguire la comunicazione, ed eventuali progetti futuri, con Regione Lombardia, in particolare con la Direzione Generale Ambiente, Energia e Reti, mantenendo costanti rapporti di consulenza e collaborazione sulle tematiche e problematiche che riguardano grotte e aree carsiche e, in particolare, sulla protezione e gestione delle acque carsiche;

–          promuovere la didattica e la formazione, con scambi, confronti, arricchimenti e aggiornamenti su temi scientifici, organizzando stage, workshop, incontri tematici e uscite pratiche sul terreno; tali incontri non vogliono in alcun modo sostituirsi ai corsi CAI o SSI, ma saranno volti ad approfondire temi particolari, in vista, per esempio, di progetti di lavoro quali test di tracciamento o campagne di monitoraggio delle acque, o altri lavori specifici, come pure approfondimenti riguardanti le caratteristiche del carso lombardo.

 Commissione5 Uscita pratica collettiva sul campo al Pian del Tivano in previsione del progetto Osservatorio delle Aree Carsiche Lombarde (foto Mauro Inglese)

–          realizzare pubblicazioni tematiche (non necessariamente cartacee), quali una collana di quaderni descrittivi delle principali aree carsiche, manuali d’uso di strumenti scientifici in dotazione alla FSLo o di uso comune tra gli speleologi (quali i GPS, per esempio), relazioni dei risultati di progetti di ricerca FSLo, poster divulgativi, ecc..

Commissione6

Come è organizzata?

La CS è organizzata come un gruppo di lavoro, all’interno del quale non esistono cariche, né ruoli prioritari.

E’ stato nominato un Responsabile, con un mero compito di coordinamento, ma ognuno degli iscritti può portare il proprio contributo, fare richieste, proporre idee e progetti e ha diritto di esprimere la propria opinione in caso di decisioni collettive.

Per facilitare l’organizzazione di progetti di ricerca, svolgere lavori, o prendere decisioni tecniche su tematiche specifiche, vengono creati gruppi di lavoro, all’interno della CS, per i quali sono nominati uno o più responsabili (di norma, i proponenti il progetto, oppure persone che si mettono spontaneamente a disposizione, o, ancora, persone invitate dai componenti della CS, sulla base di competenze specifiche, esperienza e conoscenza nel campo in questione). Chiunque lo desideri può proporre di creare un gruppo di lavoro, come pure richiedere di far parte di un gruppo di lavoro già esistente, ma l’accettazione di nuovi componenti spetterà al responsabile, o ai responsabili, del gruppo di lavoro stesso.

La CS non ha un ruolo decisionale, all’interno della FSLo, in particolare per quanto riguarda la concessione del patrocinio FSLo a progetti di ricerca e lo stanziamento di fondi di qualunque tipo: può proporre progetti, può esprimere il proprio parere su questioni scientifiche, se richiesto, e svolge in modo autonomo i lavori inerenti a progetti approvati da FSLo, ma le decisioni della CS devono essere comunque ratificate dalla Giunta e, quando necessario, dal Direttivo FSLo, dai quali la CS dipende.

Responsabile (2013): Paola Tognini (Gruppo Grotte Milano)

 

Come farne parte?

Per far parte della CS non è necessario essere laureati, né possedere conoscenze specialistiche!

La partecipazione alla CS è aperta a tutti coloro che hanno voglia di condividere le proprie conoscenze (sia a livello professionale che amatoriale) e di metterle a disposizione degli altri o che hanno anche soltanto il desiderio di apprendere cose nuove, di conoscere meglio le nostre grotte e di contribuire ad ampliare le conoscenze sul carsismo lombardo.

Per entrare a far parte della CS è sufficiente iscriversi alla mailing list della CS e inviare la scheda di iscrizione debitamente compilata al responsabile della CS.

Scarica qui la scheda di Iscrizione: scheda_CS (.doc – 24kb)

La mailing list

Poiché uno degli scopi principali della CS è la promozione dello scambio reciproco di nozioni e informazioni su tematiche scientifiche, è stata istituita una mailing list, la cui iscrizione è aperta a tutti, che serve, appunto, per creare momenti di discussione, di confronto, di proposta di progetti, lavori, studi…

 Commissione7 Momenti di confronto e di discussione sul campo alle sorgenti del sistema carsico del Pian del Tivano-Valle del Nosê (foto Mauro Inglese)

La mailing list è lo strumento principale attraverso cui opera la CS, con il quale comunica con gli iscritti, con la Giunta e con il Direttivo: attraverso la mailing list viene ufficialmente data notizia di lavori, progetti, ricerche, informando sullo stato dei lavori e sui risultati, e vengono proposti e discussi nuovi progetti.

La mailing list può anche essere utilizzata dagli iscritti per dare comunicazioni relative a tematiche scientifiche, quali segnalazione di articoli o pubblicazioni di particolare interesse, notizie di corsi, serate, incontri, convegni a tema scientifico, per inviare immagini interessanti, che possano stimolare discussioni e scambi di idee e di nozioni, per porre domande e rispondere ai quesiti posti. Attraverso la mailing list si possono anche presentare progetti e lavori personali, o dei propri gruppi speleologici, se si ritiene che possano essere utili ad ampliare le conoscenze degli iscritti, o a far conoscere meglio una particolare area carsica o cavità, specificando, però, se questi lavori hanno o meno ottenuto il patrocinio FSLo.

Per entrare a far parte della CS è sufficiente iscriversi alla mailing list inviando un messaggio vuoto a : fsloforumscientifico-subscribe@yahoogroups.com .

Una volta completata l’iscrizione confermando la ricezione del messaggio automaticamente inviato da Yahoogroups, per inviare un messaggio alla lista basta scrivere a fsloforumscientifico@yahoogroups.com .

E’ possibile inviare allegati che, se di interesse comune, possono poi essere inseriti (possibilmente suddivisi con ordine nelle apposite cartelle!) sullo spazio del gruppo Yahoo. Dal sito FSLo e dallo spazio del gruppo Yahoo CS è anche possibile scaricare la scheda di iscrizione alla CS, che tutti gli iscritti alla lista sono caldamente invitati a compilare e a rinviare al responsabile della CS!

La scheda di iscrizione

La scheda di iscrizione ha lo scopo di raccogliere informazioni sugli interessi e sulle competenze su temi scientifici degli iscritti.

Non ha, naturalmente, lo scopo di “schedare” nessuno, ma, semplicemente, quello di avere un quadro delle risorse e degli argomenti che maggiormente destano curiosità e interesse tra gli iscritti: le informazioni contenute nelle schede saranno molto utili per sapere, per esempio, nel caso delle competenze, a chi rivolgersi in caso di necessità specifiche per un lavoro particolare, o per organizzare un corso, oppure, nel caso degli interessi, per indirizzare la didattica e la formazione verso i temi di maggior interesse.

Le schede con i dati personali vengono conservate in archivio dal responsabile della CS, ma non vengono rese pubbliche, naturalmente!

Vengono invece realizzati, e periodicamente aggiornati e inviati alla lista, grafici che mostrano una rappresentazione statistica degli interessi e delle conoscenze (rigorosamente anonimi!), che offrono un quadro interessante e curioso degli speleologi iscritti alla CS.

Commissione8

Il grafico mostra gli interessi prevalenti degli iscritti alla Commissione Scientifica: idrogeologia e geologia sono i temi che suscitano maggior interesse e attenzione, seguiti da topografia e temi cartografici. Un buon interesse richiamano anche la strumentazione scientifica, la documentazione fotovideo e la didattica.

Commissione9

Interessi e conoscenze specifiche, curiosamente, non vanno di pari passo! Mentre in generale chi è interessato a temi di topografia e cartografia è anche un “esperto” in materia, altri temi, come la geologia, l’idrogeologia o la strumentazione scientifica richiamano grande interesse anche tra i non addetti ai lavori.

I progetti FSLo

I progetti di ricerca e di studio che hanno ottenuto il patrocinio FSLo (dietro richiesta degli interessati) trovano spazio all’interno della CS: una breve presentazione, scritta dai responsabili del progetto, viene inserita su questo sito e sullo spazio del gruppo Yahoo all’inizio del progetto, seguita da una relazione conclusiva che presenta una sintesi dei risultati al termine del lavoro.

 Commissione10  Commissione11
Momenti di lavoro per il test di tracciamento al Ghiacciaio del Morteratsch (CH) (Foto Mauro Inglese)

I gruppi di lavoro

Per poter seguire in dettaglio i vari progetti proposti, mettendo in campo le competenze specifiche necessarie, vengono istituiti, di volta in volta, gruppi di lavoro appositi.

Ogni gruppo di lavoro ha uno o più responsabili, che, in genere, sono le persone che hanno proposto il progetto, o che hanno avuto l’idea di creare il gruppo di lavoro. Persone con particolari competenze ed esperienza in materia possono essere invitate a ricoprire il ruolo di responsabili di un gruppo di lavoro.

Tutti gli iscritti alla CS possono chiedere di far parte di un gruppo di lavoro, rivolgendosi ai responsabili, come pure possono proporre di creare un gruppo di lavoro su un dato argomento.

I gruppi di lavoro possono essere permanenti, se riguardano temi generali, oppure avere carattere temporaneo, chiudendosi alla conclusione dello specifico progetto per cui sono nati.

Al momento, all’interno della CS esistono:

–          gruppo di lavoro permanente “Progetti Regionali”: si è occupato dei progetti con Regione Lombardia (Osservatorio delle Aree Carsiche Lombarde e Progetto Valle Bova, dei quali potete leggere nell’apposita sezione “Progetti Regionali”) e si occupa e occuperà di progetti futuri e dei rapporti con Regione Lombardia e altri enti pubblici.

Responsabili: Alessandro Marieni (Speleo Club Erba), Marzio Merazzi (Speleo Club Erba), Paola Tognini (Gruppo Grotte Milano);

 Commissione12  Commissione13

–          gruppo di lavoro “Test di Tracciamento”: il gruppo di lavoro semipermanente si occupa di fornire assistenza, consulenza ed eventualmente mano d’opera ai gruppi che hanno in programma test di tracciamento in sistemi e aree carsiche lombardi, in particolare per quanto riguarda la stesura dei documenti per comunicare alle autorità l’esecuzione del test, la corretta procedura da seguire nelle varie fasi, la preparazione del progetto e della relazione conclusiva.

Questo gruppo di lavoro si attiva ogni qualvolta vi sia un progetto patrocinato da FSLo che preveda un test di tracciamento, non ha un vero e proprio responsabile regionale, ma è di volta in volta costituito dalle persone o gruppi che presenteranno alla FSLo il proprio progetto di ricerca, eventualmente coadiuvate, su richiesta degli interessati, da membri della CS con competenze specifiche;

 Commissione14 Test di tracciamento all’Abisso Bueno Fonteno, nell’ambito dell’Osservatorio delle Aree carsiche Lombarde (foto Massimo Pozzo)

–          gruppo di lavoro “Glaciospeleologia”: si occupa dell’interfaccia tra i membri della FSLo che si occupano di glaciospeleologia, in collaborazione con il Progetto Speleologia Glaciale.

Responsabili: Andrea Ferrario (Gruppo Grotte CAI Saronno), Mauro Inglese (Gruppo Grotte Milano CAI-SEM), Paola Tognini (Gruppo Grotte Milano CAI-SEM);

Commissione15 Commissione16

Grotte glaciali al Ghiacciaio del Morteratsch (sopra: foto Mauro Inglese, a destra: foto Andrea Ferrario)

–          gruppo di lavoro “Paleontologia”: con il “Progetto Speleopaleo” si occupa del censimento delle cavità lombarde che contengono fossili, sia nella roccia che nei depositi. Sono state preparate apposite schede di segnalazione, che verranno distribuite ai gruppi e a chi ne farà richiesta, insieme a una piccola guida al riconoscimento dei fossili: i dati raccolti verranno inseriti in un apposito data base GIS, collegato al data base dell’Osservatorio delle Aree Carsiche, a sua volta collegato al data base del Catasto Regionale Lombardo. Maggiori dettagli sul progetto “Speleopaleo” si trovano nell’apposita sezione.

Responsabili: Luana Aimar (Speleo Club Erba), Nicola Castelnuovo (Speleo Club Erba)

 Commissione17 Ammonite in una grotta del campo dei Fiori (foto Mauro Inglese)

–          gruppo di lavoro “Geologia”: con il “Progetto Speleogeo” si occuperà di realizzare un atlante, sotto forma di schede illustrate da fotografie, delle principali morfologie carsiche e strutture geologiche che è possibile osservare in grotta. Sono aperte le segnalazioni e la ricerca di fotografie di forme, strutture, curiosità geologiche e morfologiche!

Responsabili: Mirco Cappelli (Gruppo Grotte CAI Saronno), Sandro Ghidelli (Gruppo Grotte Busto Arsizio), ), Mauro Inglese (Gruppo Grotte Milano CAI-SEM), Paola Tognini (Gruppo Grotte Milano CAI-SEM), Roberto Torri (Gruppo Grotte CAI Novara).

 Commissione18 Galleria dislocata da una faglia alla Grotta del Frassino (Campo dei Fiori) (foto Mauro Inglese)

Magazzino Scientifico

La FSLo si sta dotando di un magazzino di strumenti scientifici, che potranno essere richiesti in prestito dai gruppi o singoli, per progetti di ricerca che abbiano ottenuto il patrocinio della FSLo stessa.

Scarica qui il modulo di richiesta materiali.

Scarica qui l’elenco degli strumenti della Federazione attualmente disponibili: Magazzino FSLo (.pdf – 88 Kb, aggiornato a novembre 2013)

Di ogni strumento disponibile, la CS realizzerà un piccolo manuale d‘utilizzo e manutenzione.

 Commissione19 Misure di conducibilità elettrica nelle acque della sorgente dei Falchi della Rupe, la principale sorgente delle acque del sistema del Pian del Tivano-Valle del Nosê

I corsi CS

A giugno 2012 si è svolto il corso di approfondimento tematico “I traccianti idrologici”, organizzato dal Gruppo Grotte CAI Carnago e dal Gruppo Speleologico Prealpino. Il dvd contenente il materiale didattico del corso può essere richiesto alla Federazione.

Commissione20

Tra i possibili temi proposti per il prossimo triennio vi sono invece:

workshop sull’uso del GPS: norme di utilizzo per uniformare la raccolta dei dati tra gli speleologi lombardi (in collaborazione con il Catasto Regionale Lombardo);

workshop sulla geologia delle Prealpi lombarde: principali litologie carsificabili, storia geologica, evoluzione delle grotte lombarde;

workshop sulla raccolta di dati geologici in grotta: misure di superfici di strato e di frattura, riconoscimento di strutture geologiche quali pieghe e faglie, lettura di una carta geologica;

workshop sull’uso di particolari strumenti scientifici, in particolare di quelli che la FSLo si ripropone di acquistare per il proprio magazzino scientifico, e che verranno messi a disposizione dei gruppi per progetti di ricerca.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...